I Love & Use

 

Grab your free e-book


 

Spread out!

Link back to us with an IB banner! You'll be listed in the Links page!
{Check HERE for other banner's versions plus code to copy!}

'Link back' banner

 

The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

EnglishSam Osborne A behind the scene story  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

As I sat at my kitchen table, the spring sunshine pouring through the window, I realised that this was why I made that crazy decision back in 2011.

You know the one. The one where I gave up my secure, fun, salaried job to start my own business.

I had just finished the final design for my first full range of prints, cards and products. Ranges are a very new thing for my business, developed in an effort to create a more cohesive look, allow me to add new types of product and to streamline my workflow a little.

A break from the more experimental, iterative structure I’d been working with before. I was a whole new adventure for my business!

It was an exciting adventure. I spent weeks in museums and galleries, exploring pattern catalogues, trend forecasts, and filling sketchbook after sketchbook and began to develop a concept that was a combination of tribal patterns, storytelling and adventure.

The whole look conjured up visions of explorers in hot air balloons, treasure maps and many stories to be told and I couldn’t wait to get designing!

Drawings by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Three patterns, inspired by ceramics from 13th century Iran, tapestries from modern day Peru and Atomic Age geometric designs, lie at the heart of the range.

These would become final designs in their own right but I was also going to deconstruct them and add text and image creating a wider series of designs.

Patterns by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

The text came in the form of two great quotes I found – George Mallory’s answer to why he wanted to climb Everest and a fun Calvin and Hobbes quote.

And in my sketchbook I had begun to focus on more everyday adventures and adventures of the imagination, the excitement you get before a holiday, the treasure maps that kids draw. These all really interested me and developed into three more illustrations that combine simple shapes, bright colours and elements of the tribal patterns – the whole range is full of energy and optimism, perfect for spring!

Prints3 by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

PrintLarge by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

I knew I wanted the design to be more than prints and cards, but I’d never created products with my designs before so sourcing items was an adventure in itself.

Working out how to print them, how the prices would work and which products to pick involved a lot of research and some trial and error.

I came up with an initial selection of bags and tea towels that I am happy with and have plans to add mugs, cushions and pencils to the range in the very near future – so the adventure continues!

Tea Towel By Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Bag by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

________________________________________________________

Sam Osborne - Guest post for Imaginative BloomAbout:
Sam Osborne is a thinker of creative things, a doer of designery things and a maker of imaginative things. A designer and illustrator with a love for bright colours, vintage textures and modern style.

She creates art that makes a house a home, bags that make your shopping lighter, tea towels that make washing up a happier occasion and in her own little way adds a bit of brightly-coloured beauty to your life!

Website and blogTwitterFacebook | Shop

________________________________________________________

Thanks Sam for sharing this GREAT behind the scene story! Loved to read about the process for the creations of your range of products, so inspiring!

Amazing and original art comes always from study and research, such as success comes from dedication and passion. And you are a fresh and genuine example of this for all of us!
Thanks and good luck with your new projects!

Don’t forget to visit her lovely site and blog :)

ItalianoSam Osborne A behind the scene story  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Dietro le quinte: la storia della serie, della ricerca e pronti all’avventura!

Seduta al tavolo della cucina mentre il sole primaverile attraversava la finestra, ho realizzato che questo era il motivo per il quale nel 2001 ho preso quella folle decisione.

Lo sai. Quella in cui ho lasciato il mio sicuro, divertente e retribuito lavoro per iniziare la mia attività in proprio.

Avevo appena finito il progetto definitivo per la mia prima serie completa di stampe, cartoline, e prodotti. Le serie sono una cosa nuova per la mia attività, le ho sviluppate per cercare di dare un look più coeso, mi permette di aggiungere nuovi tipi di prodotti e di ottimizzare un po’ il mio flusso di lavoro.

Una pausa dalla struttura più iterativa e sperimentale con cui ho lavorato prima. E’ stata un’avventura totalmente nuova per la mia attività!

E’ stata un’avventura eccitante. Ho trascorso settimane tra musei e gallerie, esplorando cataloghi di pattern, previsioni di trend, e riempiendo di schizzi quaderno dopo quaderno ho iniziato a sviluppare un concept che era una combinazione di pattern tribali, narrazione e avventura.

Tutto evocava visioni di esploratori in mongolfiera, mappe del tesoro e molte storie da raccontare, e non vedevo l’ora di iniziare a progettare!

Drawings by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Tre pattern, ispirate dalle ceramiche dall’Iran del 13° secolo, arazzi del Perù dei giorni nostri, e disegni geometrici dell’era atomica, sono al centro della serie.

Questi diventerebbero i design finali veri e propri ma volevo anche decostruirli per aggiungere testo e immagini creando una più ampia serie di designs.

Patterns by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Il testo è venuto nella forma di due meravigliose citazioni che ho trovato – la risposta di George Mallory sul perché volesse scalare l’Everest e una citazione divertente di Calvin and Hobbes.

Mentre nel mio sketchbook avevo iniziato a concentrarmi di più sulle avventure del quotidiano e dell’immaginazione, l’eccitazione che si ha prima di una vacanza, la mappa del tesoro che disegnano i bambini.

Ero realmente interessata ad ognuna di queste e le ho sviluppate in altre tre illustrazioni che combinano forme semplici, colori brillanti e elementi delle pattern tribali – l’intera serie è piena di energia e ottimismo, perfetta per la primavera!

Prints3 by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

PrintLarge by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Sapevo di volere che il design andasse oltre a stampe e cartoline, ma non avevo mai creato dei prodotti con i miei design prima, perciò trovare quali prodotti realizzare è stata essa stessa un’avventura.

Lavorare sul modo in cui stampare, come avrebbero funzionato i prezzi  e quali prodotti scegliere, ha richiesto molta ricerca, qualche tentativo e un po’ di errori.

Ne sono uscita con una selezione iniziale di borse e tovagliette da the di cui sono molto felice e ho in programma di aggiungere presto alla serie anche tazze, cuscini e penne – quindi l’avventura continua!

Tea Towel By Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

Bag by Sam Osborne  The behind the scenes story of ranges, research and being ready for adventure

________________________________________________________

Sam Osborne - Guest post for Imaginative Bloom

Chi è:
Sam Osborne è un’ideatrice di cose creative, un’osservatrice di design e una creatrice di cose fantasiose. Una designer e un’illustratrice innamorata dei colori vivaci, delle texture vintage e dello stile moderno.

La sua arte trasforma  una casa nella tua casa, le sue borse rendono la tua spesa più leggera, le tovagliette fanno diventare il momento del bucato una gioia, e a suo modo aggiunge un po’ di brillante e colorata bellezza alla tua vita!

Website and blogTwitterFacebookShop

________________________________________________________

Grazie Sam per aver condiviso con noi il dietro le quinte di questa FANTASTICA storia! Mi è piaciuto un sacco leggere del processo attraverso cui hai sviluppato la tua serie di prodotti, super inspiring!

La vera arte, quella originale, viene sempre dallo studio e dalla ricerca, così come il successo dalla dedizione e dalla passione. E tu ne sei un esempio genuino per tutti noi.
Grazie, e in bocca al lupo per tutti i tuoi nuovi progetti!

Non dimenticate di passare sul suo sito e il suo blog :)

UnDoToDO - The Creative Contest at IndieUp

English

Introducing unDOtoDO Contest

I want to introduce you unDOtoDO – a creative contest for the production of handmade objects through the use of recycled materials.

The competition will highlight the creatives that make handcrafted objects or prototypes  reusing products at the end of their useful life.

The winners of the competition, as well as winning great prizes, will have the opportunity to market their products on www.indieup.com.

3 winners will be decreed by a jury extremely competent on trends, design and sustainability, 1 from the popular vote.

The participation to the contest is open till the 15th of November. Go go go! :)

The Rules

UNDOTODO english  UnDoToDO – The Creative Contest at IndieUp

1. Choose one or more objects to be thrown away or part of them: plastic or glass bottles, tubs, broken chairs, old clothes, cans of tabs, appliances, etc. …

2. Create your own product (jewelry, furniture, bags, clothing etc. ..) breaking and reassembling your items: cut, paste, sew, drilling, alloy, welding ….

3. Send images, videos, descriptions and other material useful to understand how your product has been made​​. We will upload them on the competition website.

4. Share your project and invites friends and fans to vote.

5. Win prizes and sell on www.indieup.com

Note:
- The contest is open to any type of production: what counts is the idea, the technique and the design!
- The contest is open only to original products and prototypes (unique or produced in series) and each competitor to participate must be in possession of the rights of the material submitted.
- The contest is open to products and prototypes already made.
- The contest is open to all creative without limits of age, religion, sex, or other …
- Contest entry is free.

Prizes

The first prize is an all inclusive week end for two in one of the all season Hotel from the Accor group. The destination is an important European city (more details during the contest).

The second prize is a bicycle that the winner will choose among the new-classic models offered by Cicliveloci.

The third prize is a “Gipsy Sack” shoulder bag 100% handmade and branded IndieUp-unDOtoDO. Prize offered by Arch Industry.

The prize of the jury is a pack of 7 books selected and offered by the Eco Bookshop of Valcucine.

All the Info

For all the other info you can visit the www.indieup.com/undotodo page or write at undotodo@indieup.com

At that web site address you will also find the “Brief” button with the extended version of all the rules and the “Upload” button to send your files.

I accepted to be a partner of the initiative because I think it’s a really juicy and funny opportunity for the handmade community, plus with cool prizes.
Did you already have an idea? :)
Wish you all good luck!

Italiano

Vi presento unDOtoDO Contest

Vi voglio presentare unDOtoDO  – un contest creativo per la produzione di oggetti handmade attraverso l’uso di materiali riciclati.

Il concorso intende dare visibilità ai creativi che realizzano artigianalmente, o sotto forma di prototipo, oggetti realizzati attraverso il riuso di prodotti giunti al termine del loro ciclo di vita.

I vincitori del concorso, oltre a vincere fantastici premi, avranno la possibilità di vendere i loro prodotti su www.indieup.com.

Un giuria estremamente competente in materia di tendenze, design e sostenibilità valuterà i lavori in concorso decretando i 3 vincitori.

La giuria di esperti sarà affiancata da una giuria popolare che decreterà il quarto vincitore (tutte le info sul sito).

La partecipazione al contest è aperta fino al 15 Novembre. Go go go ! :)

Le Regole

UNDOTODO flyer web copia  UnDoToDO – The Creative Contest at IndieUp

1. Scegli uno o più oggetti da buttare o parte di questi: bottiglie di plastica o vetro, vasche da bagno, sedie rotte, vecchi vestiti, linguette delle lattine, elettrodomestici, ecc…

2. Crea il tuo prodotto (gioielli, arredi, borse, abiti ecc..) scomponendo e ricomponendo i tuoi oggetti: taglia, incolla, cuci, fora, lega, salda….

3. Invia immagini, video, descrizione e qualunque altro materiale utile a capire come è stato realizzato il tuo prodotto. Verranno caricati sul sito del concorso.

4. Condividi il tuo progetto e invita amici e fan a votare.

5. Vinci i premi in palio e vendi su www.indieup.com

Note:
- Il contest è aperto a ogni tipo di produzione: ciò che conta è l’idea, la tecnica, e il design!
- Il contest è aperto solo a prodotti originali e prototipi (unici o prodotti in serie) e ogni partecipante deve essere in possesso dei diritti del materiale ivniato.
- Il contest è aperto a prodotti e prototipi già realizzati.
- Ilcontest è aperto a tutti i creativi senza limiti di età, religione, sesso, o altro… is open to all creative without limits of age, religion, sex, or other …
- La partecipazione al contest è gratuita.

Premi

Il primo premio è un week end all inclusive per due in uno degli Hotel all season del gruppo Accor. La destinazione sarà una importante città Europea (che verrà svelata durante il contest).

Il secondo premio una bici a scelta tra un modello new-classico uomo o uno donna, personalizzabile nei colori e in alcuni altri dettagli dal vincitore stesso del concorso. Premio offerto da Cicliveloci

Il terzo premio è uno zaino monospalla “Gipsy Sack” imbottito con doppia chiusura completamente hand made e brandizzato Indie Up – unDOtoDO. Premio offerto da Arch Industry

Il premio della giuria popolare è un pacco di 7 libri selezionati e offerti dall’ Eco Bookshop di Valcucine.

Tutte le altre Info

Per tutte le altre info visitate la pagina ufficiale del contest su www.indieup.com/undotodo o scrivete a undotodo@indieup.com

Sulla pagina del contest troverete anche i bottoni “Brief” con tutte le regole in versione estesa e il bottone “Upload” per inviare i vostri files, che poi verranno pubblicati sul sito dallo staff.

Ho accettato di essere partner di questa iniziativa perché penso sia una bella e simpatica iniziativa per la comunità dell’handmade, e in più ci sono davvero dei bei premi!
Avete già qualche idea creativa in mente? :)
In bocca al lupo!

QuINDIE? Festival of Independent Culture (Italy)

EnglishQuindie Festival di Cultura Indipendente  QuINDIE? Festival of Independent Culture (Italy)

What is QuINDIE?

Quindie is a Festival of Independent Culture.
It’s design, craft, graphics, apparel, publishing, music, web.

Quindie wants to give voice to all the beautiful things that normally don’t have the attention and space they deserve.

Art and craft stalls, creative workshops, spaces for photography, writing, comics, video, music and more.
It’s a unique event you shouldn’t miss if you are part of the  independent movement or if you just love it.

And I’m proud to say that this time this fantastic event is based in Italy!

When and Where?

The 8th of October, from 10 am to 10 pm in Fidenza, Italy.

It happens all in one day!

Quindie  QuINDIE? Festival of Independent Culture (Italy)

The Juicy Corners

Teepees Corner
Creations of “Teepees” (indian tents) with recycled fabric and sticks.

Photography Corner
“One shot lab” is 15 minutes to support the instant analogical photography. 15 minutes to realize a scenography based on one of the 4 available themes and one only shoot to capture it. Photos will be taken with a polaroid and exposed along the road.

Uggers
New techniques of diffusion of hugs as group therapy for socialization and harmony.

Urban Picnic Corner
Street art, seed bomb workshops,  pois and origami decorative origami to emphasize how small gestures can help each of us to creatively re-appropriate ourselves of our own space.

Indie-pendent Stalls Corner
Stalls with handmade products such as portrait cushions, creative jewelry, t-shirt, vintage clothes and more.

Illustrators, Comics, Publishers and Graphic Novelists Corner
The goal of this corner is to promote indie publishing, and so all those publishers that self-produce and that sell on line relying only on their own strengths.
Stories told through drawings: the graphic novel through tables, texts and the authors.

Indie Music Corner
Indie music on a space that will be set up in harmony with the notes. Live music and dj set.

2.0 Space Corner
Will be discussed the possibilities of the open source, the Hacker philosophy (to destroy it’s negative meaning), Linux, etc.

Ottotipi (itinerant) Corner
Little artistic and creative experiments disseminated in the streets and with open access to all, cared by Ottotipi association.

Books and Independent Writers Corner
Discussions, books and writers.

Fair Trade Corner
Demonstrations and tasting of fair trade products to support the emergence and growth of projects in independent communities.

Flash Mob Meditation Corner
Urban meditation and deep breathing for the reappropriation of the slow pace.

“A Wool Flower as Brooch” Corner
A colorful workshop and anti stress therapy.

Beer Corner
For your refreshing moments.

APE Corner
Food service on the road from a beautiful pink APE car.

“When I Grow Up I Want To Be a Pressman”  Corner
Basic course for children about the world of printing with ink. Printing techniques that they reproduce also by themselves at home or school: monotype, stencil, etching.

“Make it move!” Corner
There will be a workshop with a theme and each participant will create a little sequence of images. At the end all drawings for the animation will be photographed.

Villa Villa Colle Corner
A uber creativity space that for one day will be on the road to bring its workshops and colors for all kids from 4 years and up.

Auction of Picnic Baskets Corner
A really funny occasion where each one can bring for free a picnic basket (a portion for 2 people) to give to the central corner of organizers within 11.30 am. At 12.30 pm the auction will begin and who win the auction will pay the amount that will be donated to the Terzo Tempo association.

“I also like pasta with soup” Corner
A creation by the Almandina Theater. 45 minutes of  everyday life transformed in unexpected ways.

QuINDIE OnLine

Here’s the official site of QuINDIE where you can find all the other info, the detailed program and everything you need to know about it.

And this is the Facebook event page that you can join and share with your friends.

Are you already packing your bags? :)))

ItalianoQuindie Festival di Cultura Indipendente  QuINDIE? Festival of Independent Culture (Italy)

Cos’è il QuINDIE?

Quindie è un Festival di Cultura Indipendente.
E’ design, artigianato artistico, grafica, abbigliamento, editoria, musica, web.

Quindie vuole dar voce a tutte quelle bellissime cose che normalmente non hanno lo spazio e l’attenzione che meritano.

Bancarelle di prodotti handmade, laboratori creativi, spazi per la fotografia, la scrittura, il fumetto, i video, la musca e tanto altro.
E’ un evento unico che non dovreste perdervi per nulla al mondo, soprattutto se vi riconoscete nel movimento della cultura indipendente o ne siete appassionati.

E con orgoglio posso dire che questo fantastico evento avrà luogo in Italia!

Quando e Dove?

L’8 Ottobre, dalle 10 alle 22 a Fidenza.

E accade tutto in un giorno!

Quindie  QuINDIE? Festival of Independent Culture (Italy)

I Fantastici “Corners” nel programma

Corner Teepees
Creazione di “Teepees”, le tipiche tende infdiane, con materiali di recupero.

Corner della Fotografia
“One shot lab” di un quarto d’ora dedicato al supporto della fotografia istantanea analogica. 15 minuti per
realizzare una scenografia sulla base di uno dei 4 temi forniti e uno scatto a disposizione per immortalare il
tutto. Le foto saranno scattate con una polaroid e subito esposte in una mostra allestita per la via.

Corner Abbracciatori
Nuove tecniche di diffusione di abbracci come terapia collettiva per la socializzazione e l’armonia.

Corner Urban Picnic
Street art, seed bomb workshops, pois e origami per dimostrare coem i piccoli gesti possono aiutare ognuno di noi a riappropriarsi del proprio spazio.

Corner Bancarelle Indie-pendenti
Bancarelle con creazioni handmade come cuscini-ritratto, gioielli creativi, magliette, vestiti vintage e altro.

Corner Disegnatori, Fumetti, Editori e Graphic Novelist
L’obiettivo di questo corner è quello di promuovere l’editoria indipendente, ossia tutta quella parte di editori
slegati dai grandi gruppi, che si auto-producono e vendono in rete contando solo sulle proprie forze.
Storie disegnate e racconti narrati attraverso il segno: la graphic novel raccontata attraverso le tavole, i testi e gli autori.

Corner Indie Music
Musica indipendente in uno spazio che sarà allestito in armonia con le note. Musica dal vivo, e dj set.

Corner Spazio 2.0
Si discuteranno le possibilità dell’open source, si parlerà della filosofia Hacker (per distruggerne il significato negativo che gli viene generalmente attribuito), di Linux etc.

Corner (itinerante) Ottotipi
Piccoli esprimenti artistici e creativi disseminati per le strade del Festival e aperti a tutti, curati dall’associazione Ottotipi.

Corner dei Libri e degli Scrittori Indipendenti
Discussioni, libri e scrittori.

Corner Equo Solidale
Dimostrazioni e degustazioni di prodotti del commercio equo solidale per il supporto della nascita  e crescita di progetti in comunità indipendenti.

Corner Flash Mob Meditation
Meditazione urbana e respirazione profonda per riappropriarsi dei propri ritmi lenti.

Corner “Spilliamoci un fiore di lana”
Un workshop colorato e una terapia anti stress.

Corner Birra
L’immancabile spazio per dissetarsi.

Corner APE
Servizio cibo on the road servito da una APE mobile color rosa.

Corner “Da Grande Voglio Fare lo Stampatore”
Un corso base per bambini sul mondo della stampa con  inchiostro. Tecniche di stampa che potranno poi anche riprodurre da soli a casa o a scuola: monotipi, stencil, incisione.

Corner “Fallo muovere! Dagli vita!”
Ci sarà un workshop con un tema e ogni partecipante dovrà creare una piccoal sequenza di immagini. Alla fine tutti i disegni per l’animazione verranno fotografati.

Corner Villa Villa Colle
Villa Villa Colle è uno spazio super creativo che per un giorno scenderà in strada per portare i suoi laboratori e colori pe rbambini dai 4 anni in su.

Corner dell’Asta di Cestini da Picnic
Un’occasione davvero divertente in cui ognuno può portar eun cestino da picnic per due da dare all’organizzazione entro le 11.30. Alle 12.30 inizierà un’asta e chi si aggiudicherà i cestini pagherà la somma con cui l’ha vinta che sarà poi devolouta all’associazione Terzo Tempo.

“Mi Piace Anche la Pasta in Brodo” Corner
Un’idea e realizzazione del teatro l’Almandina. 45 minuti di vita quotidiana trasformata in modi imprevisti.

QuINDIE OnLine

Questo è  il sito ufficiale del QuINDIE dove potete trovare tutte le altre informazioni, il programma dettagliato e qualunque cosa abbiate bisogno di sapere sul festival.

E la pagina dell’evento in Facebook a cui potete partecipare o per condividere questa notizia bomba con i vostri amici.

State già facendo bagagli per partire? Vi vedo eh :)))

Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

EnglishAbout a week ago I’ve been so lucky to visit the “Chi Mangia Chi” exhibition by Bomboland in Treviso (Italy).

The project was linked to the main theme of the Treviso Comic Book Festival 2011: food.

Chi Mangia Chi Bomboland Treviso Comic Book Festival 2011  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

Bomboland is a studio in Lucca, in the beautiful Tuscany, Italy. Bomboland is Maurizio (at the drawing table), Elisa (at the cutting table), and Missy (that’s a not well defined omnipresent figure that loves to lie on the couch).

They work with ideas and illustrations that become three-dimensional objects made of paper.

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 Building  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

Bomboland’s creations are known all around the world and they had many interesting collaborations also with big names, brands and magazines such as Bnl, Eni, Kraft, Nokia, La Scala, Parmalat, Wired, UP!Magazine, Internazionale, Emme Edizioni, etc.

When I hear about this stories of success from illustrators, crafters and artists my heart sings.

They’re a giant source of encouragement and inspiration for me, and so I think for all of us from the handmade community!

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)
Well, I’m pretty shy (gosh) so I haven’t had a personal chat with them (I’ll try to do better in the future, I promise) but I can say that the atmosphere was very relaxed and enjoyable, and Maurizio (the one I recognized) looks a really nice guy.

So double happiness of being there and seeing so many nice people around!

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 HOPE  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

I strongly suggest you to visit the lovely Bomboland’s web site to admire their amazing works (the pics I have made at the exhibition with my little camera don’t represent them as they deserve).

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 House  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

And there is also the blog, the Facebook page, and their Twitter space.

Is there anyone who still did not know them?
(no, it’s not a threat… :) )

ItalianoCirca una settimana fa sono stata così fortunata da poter visitare l’esibizione “Chi Mangia Chi” di Bomboland a Treviso.

Il progetto era collegato al tema principale del Treviso Comic Book Festival 2011: l’alimentazione.

Chi Mangia Chi Bomboland Treviso Comic Book Festival 2011  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

Bomboland è uno studio a Lucca con Maurizio (al tavolo da disegno), Elisa (al tavolo da taglio) e Missy (un’ entità onnipresente non ben definita che ama starsene sul divano).

Lavorano con idee e illustrazioni che trasformano in oggetti tridimensionali fatti di carta.

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 Building  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

Le creazioni di Bomboland sono conosciute in giro per il mondo e hanno avuto un sacco di collaborazioni interessanti anche con grandi nomi, marchi e riviste come Bnl, Eni, Kraft, Nokia, La Scala, Parmalat, Wired, UP!Magazine, Internazionale, Emme Edizioni, ecc.

Quando sento di queste storie di piccoli grandi successi da illustratori, artigiani e artisti il mio cuore… ’sillumina d’immenso, come diceva qualcuno.

Sono una grande fonte di incoraggiamento e di ispirazione per me, e credo per tutti noi della comunità dell’handmade!

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)Beh, sono abbastanza timida (acciderbolina) e quindi alla fine non mi son fatta la chiacchierata con loro (cercherò di fare di meglio in futuro, promesso) ma posso dire che l’atmosfera era molto rilassata e piacevole, e Maurizio (l’unico che ho riconosciuto) è sembrato un ragazzo davvero simpatico e disponibile.

Quindi doppia felicità per l’esserci stata e aver visto tante belle persone!

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 HOPE  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

Vi suggerisco di visitare subitissimo il sito di Bomboland per poter ammirare i loro fantastici lavori (le foto che ho fatto io con la mia digitale scrausa non gli rendon giustizia come meritano).

Bomboland at Treviso Comic Book Festival 2011 House  Bomboland at Treviso Comic Book Festival (Italy)

E c’è anche il blog, la pagina Facebook, e il loro spazio su Twitter.

C’è qualcuno qui che ancora non li conosceva?
(no, non è una minaccia… :) )

Crowdfunding: what it is and why it can realize your creative dream

EnglishFinally we’re starting to use the crowdfunding also in Italy, a system that in others countries is already having lot of success allowing more and more creatives to realize their own dream.

What is crowdfunding?

In simple words it’s a system that allows you to publish online your creative project, publicize it and collect the money you need to realize it.

The first that I’ve met and definitly one of my fav has been Kickstarter (that’s in English), and the last is Eppela, a lovely crowdfunding system based in Italy that offers the same oppotunities (both in Italian and in English).

chiaralascura1  Crowdfunding: what it is and why it can realize your creative dream
How does it work?

YOU…

- make a video where you talk about your creative project and publish it on a crowdfunding’s site

- create a textual description and add info to make it more clear (and interesting)

- define the funding goal you need to start your project + a deadline by which it must be achieved

- define the value of the rewards that will receive all the people that make a donation

- use your creativity and do your best to promote your project, generate word of mouth, etc

THE OTHERS…

- can support with a donation choosing among all the available options (usually they start from few dollars) and /or spread the link of your project

Then, the money you donate will be taken from your account only when and if the project achieves the funding goal, otherwise they will remain in your pocket.

So you have nothing to lose, and if the project starts, you will also receive some lovely rewards (such as cards, pins, t-shirts, books, etc)

Some lovely project

Lately I’ve spreaded here and there about the project of Jessica Swift on Kickstarter that on these days has achieved the goal of 22.000 $,  arriving till 24.813 $. Fantastic!

On Eppela instead there’s Chiaralascura, an Italian girl I’ve discovered by chance (thanks to Mafalda of Pinkrain), that has presented her idea, and in my opinion is really nice.

chiaralascura  Crowdfunding: what it is and why it can realize your creative dream

The funding goal is of  5.000 € and only 8 days are left to reach it. I’ve already made my donation, and you?
Let’s help creative people! Your little donation can make the difference.

A few words on Eppela

What I like the most of Eppela is that it’s well designed, professional and very similar to Kickstarter, so its use is really simple and immediate, both for who is already familiar with crowdfunding and who is new to this system.

Then, another “detail” that in my opinion is really important and that will help it to get success, is that the site has also the English version (just click on the top right corner of the page).

This means that each project that was born here doesn’t remain closed within “Italian walls”, but can be seen, read, followed and supported from everywhere in the world.

And you know how much I believe in the importance of being opened to the world, doing my best to offer this also here on Imaginative Bloom.

In my opinion these systems of fundraising are a wonderful thing, a great mean that can really help creatives to realize many of those dreams that would otherwise remain unattainable.

Well, it is known… I’m a fervent “supporter of the creative support”! :)

And what do you think? Did you already use this system or are you starting to dream about your project right now ?

ItalianoFinalmente anche in Italia si sta iniziando ad utilizzare il crowdfunding, che già in altri paesi sta avendo molto successo permettendo a sempre più creativi di veder realizzato il proprio sogno.

Ma cos’è il crowdfunding?

In parole semplici è un sistema che ti permette di pubblicare il tuo progetto creativo online, pubblicizzarlo e raccogliere i soldi necessari per poterlo realizzare.

Il primo sito di crowdfunding che ho conosciuto e uno dei miei preferiti è sicuramente Kickstarter (interamente in inglese), e l’ultimo che ho scoperto in ordine di tempo invece è Eppela, un fantastico progetto che nasce in Italia per offrire le stesse opportunità.

chiaralascura1  Crowdfunding: what it is and why it can realize your creative dream
Come funziona?

TU…

-  fai un video in cui parli del tuo progetto creativo e lo pubblichi in un sito di crowdfunding

- inserisci una descrizione testuale in cui puoi aggiungere altre info per renderlo più chiaro (e interessante)

- definisci il traguardo (la somma in denaro) che deve essere raggiunta affinchè il progetto possa partire + una scadenza entro cui deve essere raggiunto

- definisci le varie ricompense che riceveanno tutti coloro che ti avranno sostenuto con una donazione

- ti armi di impegno e creatività per promuovere ovunque il tuo progetto, scatenare passaparola, farlo sapere a tutti!

GLI ALTRI…

- possono supportare il tuo progetto con una donazione a loro scelta fra le opzioni disponibli (di solito partono da pochi euro) e/o divulgare il link al tuo progetto

E poi i soldi che vengono donati, verranno effettivamente prelevati dal vostro conto solo se il progetto raggiunge il traguardo, altrimenti rimarranno a voi.

Insomma in ogni caso non c’è niente da perdere e se il progetto parte, riceverete pure delle belle riconpense (cartoline, spille, magliette, libri…)

Qualche bel progetto

Ultimamente ho pubblicizzato qui e lì il bel progetto di Jessica Swift su Kickstarter che in questi giorni ha raggiunto il traguardo di 22.000 $ che è stato addirittura superato arrivando a 24.813 $. Fantastico!

Invece su Eppela c’è Chiaralascura, una ragazza italiana scoperta per caso (tramite Mafalda di Pinkrain), che ha avviato un progetto secondo me carino e che merita di essere pubblicizzato.

chiaralascura  Crowdfunding: what it is and why it can realize your creative dream

Il traguardo è di 5.000 euro e mancano solo otto giorni alla scadenza. Io la mia donazione l’ho già fatta, e voi?
Aiutiamola, aiutiamo anche i progetti creativi italiani a diventare realtà!

Due parole su Eppela

Ciò che mi piace di Eppela è che è davvero strutturato bene, professionale e molto simile a Kickstarter, quindi il suo utilizzo risulta molto semplice ed immediato, sia a chi è già pratico di crowdfunding, sia a chi è nuovo a questo sistema.

In più,  “dettaglio” a mio avviso molto importante e che lo aiuterà ad avere successo, offre anche la versione totalmente tradotta in inglese del sito.

Questo significa che ogni progetto nato qui non rimane chiuso tra le “mura italiane” ma anzi può essere visto, letto, seguito e supportato da ogni parte del mondo.
Sapete quanto io creda nell’importanza di questa apertura al mondo che cerco, dove possibile, di offrire anche in Imaginative Bloom.

Secondo me questi sistemi di raccolta fondi sono una cosa meravigliosa, un grande strumento che può davvero aiutare a realizzare molti sogni altrimenti quasi impossibili.

Beh, ormai è risaputo… sono una fervente sostenitrice del supporto creativo! :)

E voi che ne pensate? L’avete già usato o state per farci un pensierino?

If we want to success, we need to learn - Special Guest Posts on IB

English

drops  If we want to success, we need to learn – Special Guest Posts on IBphoto by Paula – Morphicx on Flickr

“I strongly believe that drop by drop each one of us can create his own ocean of achieved goals.”

(Irene Zuccarello)

As pre-announced to all the IB subscribers, this week I have a new collaboration to announce: the new Blog Series I mentioned yesterday and a precious presence that will guest post on Imaginative Bloom on regular basis for the next months.

I’m excited to introduce you April Bowles from Blacksburg Belle.

Why I chose her? Why you should need to follow the posts she’s going to write for IB?

I don’t want to dwell in the speech, so I just leave you the link to a post titled “Case Study: April Bowles Olin talks about Taking a One Month Old Blog from 20 to 800 Page Views a Day” from BlogcastFM.com and below the juicy interview I did to April to let her own story speak by itself.

_______________________________________________________

IF WE WANT TO SUCCESS, WE FIRST NEED TO LEARN
- INTERVIEW TO APRIL BOWLES -
who will guest post on IB for the next months

April Bowles from Blacksburg Belle
photo by

Teri H Hoover

Perhaps some readers are not used to reading and following topics about blogging, marketing, public relations, social media, etc and can have the feeling that these kind of things do not have a true connection with what they do. Maybe it may seem unnecessary or unrelated to their own goals about the production of art/craft and their sales.

So most of us are artists/crafters who, in short, want to get more visibility for their works and find success with their business.

1) April, could you tell us what things you have in common with the work you’re doing in your blog and your objectives, with the work of crafters and their own goals (also in relation to what we’re going to talk about on your guest posts on IB)?

My main objective is to help creative entrepreneurs reach their goals – whatever those goals might be. Some artists and crafters love their day jobs and want to make art part-time. That’s great. Others want to make art their full-time career. That’s great, too.

Many things get in the way of these goals such as fear, our inner critics, lack of money, lack of marketing skills, lack of business know-how. I want to help people understand how to break through these barriers to make their dreams a reality.

2) OK, please introduce yourself: Who are you, where are you from, what are your past studies, your passions… Things like this.

I’m a big believer that artists and crafters can make a full-time income with their creative passions. Many of us have grown up with the idea that we need to have a “real” job to pay the bills, and art is just a hobby. Many of us don’t believe we can build a business around what we love to do. I used to be one of those people.

I got my master’s degree in social work from NYU and started counseling at-risk adolescents and their families. I had a stable job with benefits, but the work consumed my life. I let my health slip and I was always putting myself last. I literally had no energy left when I’d get home from a 10 hour workday, and I knew that I needed to change things.

When my husband and I moved from Brooklyn, NY to Blacksburg, Virginia {his home town and one of my favorite places in the world} I knew this was my chance to “start over” and follow my creative passions.

Other things that I love include: my husband, mixed media, vegan baking {especially cupcakes}, my three dogs, long walks, college football, holidays and finding inspiration in every day moments.

3) When and why did you decided to start to blog? Is Blacksburg Belle your first attempt? Can you tell us what was the initial idea for your blog at the beginning and what Blacksburg Belle is about today?

I started selling my art and jewelry, but I still felt like something was missing. I did a lot of thinking and brainstorming and I finally realized that I could help other creative entrepreneurs follow their passions. I wanted a way to help others, and I finally figured out how I could do that without draining my own energy.

That’s how Blacksburg Belle came to be. It was the website I built to help other creative entrepreneurs increase their business success. Blacksburg Belle is only two months old, so the ideas from the beginning are still pretty much the same as they are today.

4) Would you like to share with us some of your first experiences with blogging? I mean things you feel more comfortable with since the beginning, but also some mistakes you did and some failures you experienced (if any).

I began blogging three years ago when I started to plan my wedding. I came across so many wonderful ideas that I wouldn’t be able to use in my own wedding, so I started a blog to have a way to share my ideas. I soon realized that I was really good at figuring out how to make elaborate and expensive ideas realistic for the average bride. I continued with that blog until eight months after my wedding. My passion for the topic waned and I just couldn’t force myself to do it anymore.

That blog was pretty successful. I had many businesses approach me for paid advertising options, so I was basically being paid to blog….but I made a huge mistake. I picked a topic that interested me in the short-term but didn’t appeal to me after my wedding. So, before I started Blacksburg Belle, I took a lot of time making sure it would be something that I would want to do for years and years.

I spent months thinking about the topics I wanted to cover on Blacksburg Belle and writing posts. When I started Blacksburg Belle, I was confident that it would be my long-term love.

5) I am not the only one who noticed how you and your blog are quickly growing day by day. What are, in your opinion, the things that made and are still making this happen?

The course of Blacksburg Belle seems to be on the fast track. I didn’t realize that I’d be getting as much traffic or interest as I’m getting when I first started it. I’m not new to the blogging game. I know it’s a long-term commitment that takes time to develop.

I can point to three things that have helped me increase my readership and success with Blacksburg Belle:

1. I took Laura Roeder’s Zero to WordPress Website course which taught me how to build my own customizable website. This allows me to change things without the help of a designer.

2. I bought video equipment and started making tutorials and other videos for the blog which is really helpful when you’re trying to connect with people. The power of video can’t be denied. It makes it easier to establish trust with your readers.

3. I won a consulting session with Srini Rao from BlogcastFM and Skool of Life, and he gave me lots of amazing suggestions for my blog and website. I started putting them into practice immediately. The first thing I did was host a blog series—which Irene was a part of!!! That blog series helped get me on the map of a lot of people in the handmade community.

6) Can you tell us some of your actual long-term and short-term goals for Blacksburg Belle?

Short-term goals: guest post on other blogs in and out of my niche, launch my first online information product, and continue building my newsletter list.

Long-term goals: build a library of online information products, make enough money to not have to worry about money, and build long-lasting relationships and friendships through Blacksburg Belle.

7) If you could give some advice to our readers to improve and grow their success, what would be your main guidelines?

Do what you love. Do the thing that lights up you inside—not the thing that you’re good at but you hate doing. You want to wake up excited to work and go to bed looking forward to the next day. If you can find the thing that makes you feel that way and you don’t let you inner critic talk you out of it, you’ll be successful.

8) Anything else you would like to add?

I just want to say thanks to Irene for inviting me to contribute on a regular basis to Imaginative Bloom and hello to all of the lovely readers on IB. If you have questions or topics you want me to cover you can write them below in the comment space or email me at blacksburgbelle@gmail.com.

_______________________________________________________

Thanks to you April for agreeing to collaborate with me in this part of the Imaginative Bloom’s goals of supporting and helping all the  independent artists, designers and small brands who want to improve and get success.

The first Guest Post by April will be online on IB next week and will be about “Why You Need an Ideal Customer Profile”.

What do you think about the idea of guest blog about this themes? Did you have any questions to ask? You can leave all your thoughts in the comments.

Italiano

drops  If we want to success, we need to learn – Special Guest Posts on IBfotografia by Paula – Morphicx in Flickr

“Credo fermamente che, goccia dopo goccia, ognuno di noi possa creare il proprio oceano di obiettivi raggiunti.”

(Irene Zuccarello)

Come preannunciato a tutti gli iscritti, questa settimana avrei avuto qualche nuova collaborazione da annunciare: la nuova Serie di Blog Posts di cui vi ho parlato ieri e una preziosa presenza che scriverà dei posts per Imaginative Bloom a scadenza regolare per i prossimi mesi.

Sono entusiasta di presentarvi April Bowles di Blacksburg Belle.

Perché ho scelto lei? Perché dovreste aver bisogno di seguire quello di cui parlerà in IB?

Non voglio dilungarmi inutilmente nelle motivazioni, mi basta lasciarvi il link ad un post intitolato “Caso Studio: April Bowles Olin parla di come ha fatto a passare da 20 a 800 visualizzazioni di pagina al giorno in un blog nato da un mese” pubblicato in BlogcastFM.com e la succosa intervista che le ho fatto in cui la sua storia parla da sè.

_______________________________________________________

SE VOGLIAMO AVERE SUCCESSO, PRIMA DOBBIAMO IMPARARE
-  INTERVISTA A APRIL BOWLES -
che scriverà per IB nei prossimi mesi

April Bowles from Blacksburg Belle
fotografia by
Teri H Hoover

So che alcuni lettori probabilmente non sono abituati a seguire argomenti di questo tipo circa  il blogging, il marketing, le public relations, i social media, ecc e possono avere la sensazione che questo genere di cose non abbiano una vera connessione con quello che fanno. Magari può sembrare inutile o estraneo ai propri obiettivi che riguardano più strettamente la produzione di arte/artigianato e la vendita delle stesse.

La maggior parte di noi qui infatti, è composta da artisti/artigiani che, in breve, vogliono ottenere una maggiore visibilità per i propri prodotti e avere successo con la loro attività.

1) April, potresti dire quali cose hanno in comune il lavoro che stai facendo nel tuo blog e i tuoi obiettivi, col lavoro degli artigiani e i loro singoli obiettivi (anche in relazione a quello di cui andremo a parlare nei tuoi Guest Posts – articoli ospitati – in IB)?

Il mio obiettivo principale è quello di aiutare gli imprenditori creativi a raggiungere i loro obiettivi – qualunque essi siano. Alcuni artisti e artigiani amano il proprio lavoro e vogliono fare art part-time. Fantastico. Altri vogliono fare dell’arte la propria carriera a tempo pieno. Anche questo è fantastico.

Molte cose si mettono in mezzo a questi obiettivi, come ad esempio la paura, il nostro senso critico interiore, la mancanza di soldi, la mancanza di competenze di marketing, la mancanza di know-how aziendale. Vorrei aiutare le persone a capire come rompere queste barriere per rendere i loro sogni realtà.

2) Ok, presentati un pò: Chi sei, dove vivi, quali sono i tuoi studi, le tue passioni… Cose così.

Sono una grande sostenitrice del fatto che gli artisti e gli artigiani possono fare delle loro passioni creative un lavoro a tempo pieno. Molti di noi sono cresciuti con l’idea che ci sia bisogno di avere un lavoro “vero” per pagare le bollette e che l’arte sia solo un hobby. Molti di noi non credono che si possa costruire un business attorno a ciò che amiamo fare. Anche io sono stata una di quelle persone.

Ho preso la laurea in lavoro sociale alla NYU e ho iniziato a fare consulenza per gli adolescenti a rischio e le loro famiglie. Avevo un lavoro stabile con i suoi benefici, ma consumava la mia vita. Trascuravo la mia salute e mettevo sempre me stessa per ultima. Ero letteralmente priva di energia quando rientravo a casa dopo una giornata lavorativa di 10 ore, e sapevo che avevo bisogno di cambiare le cose.

Quando io e mio marito ci siamo trasferiti da Brooklyn, NY a Blacksburg, in Virginia (sua città natale e uno dei miei posti preferiti al mondo) sapevo che questa era la mia occasione per “ricominciare” e per seguire le mie passioni creative.

Altre cose che amo sono: mio marito, mix di materiali, cottura vegana (soprattutto cupcakes), i miei tre cani, le lunghe passeggiate, il college football, le vacanze e trovare ispirazione in ogni momento della giornata.

3) Quando e perché hai deciso di iniziare a “bloggare”? Blacksburg Belle è il tuo primo tentativo? Ci puoi dire qual’era l’idea iniziale per il tuo blog e quello che Blacksburg Belle è oggi?

Ho iniziato a vendere le mie creazioni artistiche e i miei gioielli, ma mi sentivo che mancava qualcosa. Ho riflettuto un sacco e fatto molto brainstorming ed ho finalmente capito che avrei potuto aiutare altri imprenditori creativi a perseguire le proprie passioni. Volevo un modo per aiutare gli altri, e finalmente ho capito come avrei potuto farlo senza scaricare la mia energia.

Ecco come Blacksburg Belle è nato. L’ ho costruito per aiutare altri imprenditori creativi ad aumentare il loro successo commerciale. Blacksburg Belle ha solo due mesi di vita, quindi le idee iniziali sono di base le stesse di quelle presenti.

4) Ti piacerebbe condividere con noi alcune delle tue prime esperienze con il blogging? Voglio dire le cose con cui ti ti sei sentita più a tuo agio/più portata fin dall’inizio, ma anche alcuni errori che hai fatto e alcuni fallimenti che hai vissuto (se ce ne sono stati).

Ho cominciato a bloggare tre anni fa quando ho iniziato a organizzare il mio matrimonio. Mi ero  imbattuta in un sacco di meravigliose idee e ispirazioni però non sarei stata in grado di utilizzarle tutte per il mio matrimonio, così avevo aperto un blog per avere un modo per condividerle. Mi resi subito conto che ero molto brava a capire come trasformare le idee più elaborate e costose in qualcosa di reale e abbordabile per la sposa media. Ho continuato con quel blog fino a otto mesi dopo il mio matrimonio. La mia passione per l’argomento però è scemata e non potevo più  sforzarmi di farlo.

Quel blog aveva avuto un certo successo. Ci sono state molte imprese che mi avevano contattato per opzioni pubblicitarie a pagamento sul mio blog, praticamente mi pagavano per bloggare. Ma ho fatto un errore enorme. Ho scelto un argomento che mi ha appassionato nel breve termine, ma che dopo il matrimonio non mi interessava più. Così, prima di iniziare Blacksburg Belle, mi sono presa  un sacco di tempo per essere sicura che sarebbe stato qualcosa che avrei voluto continuare a fare per anni e anni.
Ho passato mesi a pensare agli argomenti che avrei trattato su Blacksburg Belle e agli articoli che avrei scritto. Quando ho iniziato Blacksburg Belle, ero sicura che sarebbe stato il mio amore a lungo termine.

5) Non sono l’unica che ha notato che tu e il tuo blog state rapidamente crescendo di giorno in giorno. Quali sono, secondo te, le cose che hanno fatto e stanno ancora rendendo possibile  questo?

Blacksburg Belle sembra essere sulla corsia a scorrimento veloce. Quando ho iniziato non mi rendevo conto che avrei potuto avere il traffico e l’interesse che sto avendo oggi. Non sono nuova al meccanismo del blogging. So anche che è un impegno a lungo termine che richiede tempo per svilupparsi.

Posso dire che sono tre le cose che mi hanno aiutato ad aumentare il numero dei miei lettori  ed il successo con Blacksburg Belle:

1. Ho seguito il corso Laura Roeder’s Zero to WordPress Website che mi ha insegnato a costruire il mio sito web personalizzabile su piattaforma WordPress. Questo mi ha permette modificare il mio blog autonomamente senza l’aiuto di un designer.

2. Ho comprato delle apparecchiature video ed ho iniziato a fare tutorials ed altri video per il blog, che è davvero una cosa molto utile quando si sta cercando di entrare in contatto con la gente. Il potere del video non può essere negato. Rende più facile stabilire la fiducia con i lettori.

3. Ho vinto una sessione di consulenza con Srini Rao di BlogcastFM e Skool of Life, e lui mi ha dato un sacco di suggerimenti sorprendenti per il mio blog e sito web. Ho iniziato a metterle in pratica immediatamente. La prima cosa che ho fatto è stato di ospitare ed organizzare una serie di blog posts – di cui Irene ha fatto una parte! Questa serie mi ha aiutato ad essere nella mappa di molte persone della comunità handmade.
6) Puoi dirci alcuni dei tuoi attuali obiettivi a lungo e a breve termine per Blacksburg Belle?

Obiettivi a breve termine: guest post (posts ospitati) su altri blog all’interno e al di fuori della mia nicchia, lancio del mio primo prodotto informativo  on-line e continuare a costruire la mia lista di iscritti alla newsletter.

Obiettivi a lungo termine: costruire una libreria di prodotti informativi on-line, fare abbastanza soldi da non dovermi preoccupare dei soldi e costruire rapporti duraturi e di amicizia attraverso Blacksburg Belle.

7) Se potessi dare un consiglio ai nostri lettori per migliorare e far crescere il loro successo, quale sarebbero le tue principali linee guida?

Fai quello che ami. Fa la cosa che ti illumina dentro, non la cosa in cui sei bravo ma che odi fare. Vuoi svegliarti eccitato di lavorare e andare a letto attendendo con ansia il giorno successivo. Se riesci a trovare la cosa che ti fa sentire in quel modo e non lasci che il tuo senso critico interiore ti allontani da essa, avrai successo.

8) C’è qualcosa che vorresti aggiungere?

Voglio solo dire grazie a Irene per avermi invitato ad avere una presenza regolare in Imaginative Bloom per i prossimi mesi e fare un saluto a tutti gli adorabili lettori di IB. Se avete domande o argomenti di cui vorreste io parlassi, scrivetelo nei commenti qui sotto o potete anche scrivermi a blacksburgbelle@gmail.com.

_______________________________________________________

Grazie a te April per aver accettato di collaborare con me in quelli che sono parte degli obiettivi che Imaginative Bloom si pone per supportare e aiutare tutti gli artisti indipendenti, i designers e i piccoli brands che vogliono migliorare e avere successo.

Il primo Guest post di April sarà online in IB la prossima settimana e parlerà del “Perché hai bisogno di un Profilo Cliente Ideale”.

Cosa ne pensi dell’idea dei guest posts (posts ospitati) in IB su questo tema? Leggendo vi sono balzate alla mente delle domande? Potete lasciare tutti i vostri pensieri nei commenti.

Upcoming events: oneofakind (New York)

Englishbanner NY 11 18 14 21 november  Upcoming events: oneofakind (New York)

ONE OF A KIND HOLIDAY SHOPPING!

“The One of a Kind Show and Sale NY® is a refreshing alternative to traditional retail and the ideal place to find one-of-a-kind gifts for everyone on your holiday list! All the pieces were juried and chosen for their superb craftsmanship and attention to detail—offering a wide range of media and categories including: Accessories, Ceramics, Fashion, Fiber Art, Furniture, Glass, Gourmet, Holiday, Jewelry, Kids, Metal, Mixed Media, Painting, Paper, Photography, Sculpture, Wood.”

Read here for an overview about the event and take a look at the video to hear what artists are saying about this experience.

The One of a Kind show will last two week ends. November 11-14 and November 18-21, 2010 at 7 W 34th St. at 5th Ave, New York. The event it’s on facebook too.

If you’ll be there and think to do some photo of the event or to talk about your own experience somewhere in the web, you can drop me a line. I’ll be happy to share them on the IB facebook page and twitter!

Italianobanner NY 11 18 14 21 november  Upcoming events: oneofakind (New York)

ONE OF A KIND HOLIDAY SHOPPING!

One of a Kind Show and Sale NY® è un’ottima alternativa alla vendita al dettaglio tradizionale e il luogo ideale per trovare un regalo ‘One Of  A Kind’ (Pezzi Unici) per tutti coloro che stanno nella vostra lista regali per le prossime feste! Tutti i pezzi sono stati giudicati e scelti per l’eccellente qualità del lavoro artigianale e l’attenzione ai dettagli, offrendo una vasta gamma di categorie e materiali, tra cui: accessori, ceramica, moda, fiber art, mobili, vetro, gourmet, vacanze, gioielli, bambini, metallo, materiali mixati, pittura, carta, fotografia, scultura, legno.”

Leggete  qui per farvi un idea dell’evento e date uno sguardo al video per sentire cosa dicono gli artisti di questa esperienza.

Il One of a Kind show dura 2 week ends. Dall’11 al 14 e dal 18 al 21 Novembre 2010, in 7 W 34th St. at 5th Ave, New York. L’evento è anche in facebook.

Se sarete lì e pensate di fare qulche foto o di parlare della vostra lì, da qualche parte nel web, potete scrivermi due righe. Sarò felice di condividerle sulla pagina facebook di IB e su twitter!

Giveaway by Jessica Van Den plus review

EnglishEtsy Success Stories e-book by Jessica Van DenAs pre announced via the IB newsletter, this week we’ve a special giveaway.

Since most of you are independent artists, crafters or designers running an Etsy shop (or going to open one), with the goal to increase your own business, you will be particularly interested in this giveaway (or at least, you SHOULD!).

This week we are giving away 2 COPIES of the new Jessica Van Den’s ebook: Etsy Success Stories – Tips and Strategies from Seven Top Sellers!

I’m going to introduce the ebook with a little review to give you an idea of what you’ll find inside and what expect from it.

_______________________________________________________

MY REVIEW

The ebook has more than 50 pages full of contents. It is divided into 2 parts.

Part 1 – contains a rich analysis that comes directly from Jessica’s own experience as seller and from all the successful sellers interviewed (all divided into easy-to-navigate sections) with lots of precious tips and suggestions, formulas to help to properly calculate prices for you products and your advertising budget, a big list of super useful posts from the Etsy forums – again divided into sections (and you know how long it takes to find all these info by ourselves!), and much more!

This part is about the very ESSENTIAL things you must to know,  such as how to properly set your shop (photographs, price points and pricing, packaging, the eternal dilemma about to niche or not, the customer service ), what has worked and what not on promotion and advertising directly from the success stories of the sellers, how they find motivation and the importance of setting goals.

Below some extracts, just a little part of all the things I’ve personally underlined in my ebook…
(yes, I use to always print ebooks to better study contents, be able to write notes and ideas that comes in mind, etc) :)

“Offering different price is good. Some customers are only able to buy the lower priced item initially and then will return and buy more from you. Price breaks for larger quantities are also good to offer.” (HomeStudio)

” … Packaging helps considerably with branding, as well as perceived value…” (Bijoutiful)

You’ve got to keep your packaging costs down while also impressing your customer.
… find a balance between aesthetically pleasing, affordable and time-efficient packaging.

“Be bold, niche yourself and market your strengths!” (HomeStudio)

“If you’re going to be successful in business it has to be your heart and soul. It needs to be something you are entirely passionate about… the reason you breathe. If it is less than that… the path to making it a financial success could be your undoing. You need to be able to love every excruciating moment of it.” (TheAllNaturalFace)

Part 2 – contains all of the interviews in full to 7 top sellers (with a number of sales ranging from 2.000 to about 70.000!) who shared their precious knowledge and skills.

What I can say is that If I had this ebook when I started with my first etsy experience, I would not have lost all that time (and money) and I would not  have made all those mistakes.
I would have started with good foundation and seen my business grow over time.

For who already own a store, I absolutely found it a resource with CONCRETE tips and suggestions to work on to boost our sales and success with a professional approach.

2 lucky winners will receive a copy of this ebook for free, but if you’ll not be one of them, I strongly suggest to take a look at this page and buy your own copy. Price is super affordable, only 17 USD$.

_______________________________________________________

And now… THE GIVEAWAY RULES TO WIN IT:

1) Spread about this post (on your facebook, or twitter, or blog, etc)

2) Comment here writing the link to where you spreaded about it

3) Subscribe to the Jessica Van Den mailing list –> HERE

BONUS * ALL those who sign up to Jessica mailing list, will also receive for free a copy of  the “How I went from Nothing to a Sale a Day in One Month” ebook, straight in their inbox! YaY!

To be valid you must follow all the 3 rules above. You can join the game till Sunday 26th of September midnight (Italian time zone). The 27th I’ll extract the 2 winners and they must reply within 5 days to claim their prizes.

Good luck guys! :)

………………………..

UPDATE:The game is closed. And the winners are… The number 13 andwinners 28: Angela and Julie! YaY!

Thanks for joining!! Keep your eyes open for the next giveaway! :)

ItalianoEtsy Success Stories e-book by Jessica Van DenCome già annunciato nella newsletter di IB, questa settimana abbiamo un giveaway speciale.

Dato che la maggior parte di voi sono artisti indipendenti, artigiani o designer con un negozio già attivo in Etsy (o che sta per aprirne uno) con l’obiettivo di incrementare il proprio business, sarete particolarmente interessati a questo giveaway (o almeno, DOVRESTE!).

Questa settimana regaleremo 2 COPIE del nuovo ebook di Jessica Van Den: Etsy Success Stories – Tips and Strategies from Seven Top Sellers!

Ora vi introdurrò l’ebook con una piccola recensione per darvi un’idea di quello che ci troverete dentro e che cosa aspettarvi.

_______________________________________________________

LA MIA RECENSIONE

L’ ebook ha più di 50 pagine piene di contenuti. E ‘diviso in 2 parti.

Parte 1 – contiene un’analisi ricca che proviene direttamente dalla stessa esperienza di Jessica come venditrice e da tutti i venditori di successo intervistati da lei (il tutto suddiviso in sezioni) con un sacco di consigli preziosi e suggerimenti,formule per aiutarvi a calcolare correttamente i prezzi dei prodotti e il vostro budget pubblicitario, una grande lista di post super utili dai forum Etsy – ancora una volta tutto ben suddiviso in sezioni (e si sa quanto tempo ci vuole per trovare tutte queste informazioni da soli!), e molto altro!

Questa parte riguarda le cose più ESSENZIALI da sapere, ad esempio come impostare correttamente il vostro shop (fotografie, prezzi e tariffe, imballaggio, l’eterno dilemma sul creare una nicchia o no, il servizio clienti), ciò che ha funzionato e cosa no per quanto riguarda la promozione e la pubblicità direttamente dalle storie di successo dei venditori, come trovare la motivazione e l’importanza di stabilire degli obiettivi.

Qui di seguito alcuni estratti, solo una piccola parte di tutte le cose che ho personalmente sottolineato nel mio ebook …
(Sì, io di solito per stampo sempre gli ebooks per poter studiare meglio, essere in grado di scrivere note e idee che mi vengono in mente, ecc) :)

“Differenziare il prezzo va bene. Alcuni clienti possono acquistare il prodotto col prezzo inferiore inizialmente e poi tornare a comprare ancora da voi. Va bene anche abbassare di prezzo su quantità maggiori”. (HomeStudio)

“… Il packaging aiuta notevolmente il branding, così come il valore percepito …” (Bijoutiful)

Devi aver  modo di mantenere i costi di imballaggio bassi ma anche impressionare il cliente.
… trovare un equilibrio tra estetica, imballaggio a prezzi accessibili e efficenza nelle tempistiche.

“Siate audaci, targetizzati e gioca i tuoi punti di forza!” (HomeStudio)

“Se avete intenzione di avere successo nel mondo degli affari dovete metterci il cuore e l’anima. Deve essere qualcosa di cui siete totalmente appassionati … la ragione per cui respirate. Se è inferiore a ciò … il percorso di farne un successo finanziario potrebbe essere la vostra rovina. Dovete essere in grado di amarne ogni momento straziante. ” (TheAllNaturalFace)

Parte 2 – contiene le interviste a 7 venditori di successo (con un numero di vendite che va da 2.000 a circa 70.000!) che hanno condiviso le loro conoscenze e competenze preziose.

Quello che posso dire è che se avessi avuto questo ebook quando ho iniziato con la mia prima esperienza in Etsy, non avrei perso tutto quel tempo (e denaro) e non avrei fatto tutti quegli errori.
Avrei iniziato con delle buone fondamenta e visto la mia attività crescere nel tempo.

Per chi già possiede un negozio, la trovo assolutamente una risorsa con consigli PRATICI e suggerimenti su cui lavorare per incrementare le nostre vendite e il nostro successo con un approccio professionale.

2 fortunati vincitori riceveranno una copia di questo ebook gratis, ma se non sarete uno di loro, vi consiglio caldamente di dare un’occhiata a questa pagina e di acquistare la vostra copia. Il prezzo è super conveniente, soli 17 $ dollari.

_______________________________________________________

E ora … LE REGOLE PER VINCERE IL GIVEAWAY:

1) Diffondi/condividi questo post (sul tuo facebook, o twitter, o blog, ecc)

2) Commenta qui sotto scrivendo il link al posto in cui l’hai condiviso

3) Iscriviti alla mailing list di Jessica Van Den –> QUI

BONUS * TUTTI coloro che si iscriveranno alla mailing list di Jessica, riceveranno gratuitamente una copia dell’ ebook   “Come sono passata dal nulla a una vendita al giorno in un mese”, direttamente nella loro casella di posta elettronica! Yay!

Perché sia valida la tua partecipazione al gioco, è necessario seguire tutte e 3 le regole sopra indicate. È possibile partecipare al gioco fino alla mezzanotte di lunedì 26 settembre (fuso orario italiano). Il 27 saranno estratti i 2 vincitori che dovranno rispondere entro 5 giorni per ricevere i loro premi.

Buona fortuna ragazzi! :)

………………………..

AGGIORNAMENTO: Il gioco è chiuso. E i 2 vincitori sono… Il numero 13 ewinners 28: Angela e Julie! YaY!

Grazie per aver partecipato!! Occhio al prossimo giveaway! :)

Upcoming events: Nomada Market (Madrid)

EnglishThe Nomada Market born in 2005 to bring together independent artists from all over the world.

img  Upcoming events: Nomada Market  (Madrid)

It’s a place where artists, creatives and small brands can show and sell their own works, as well as meet, share and know each others!

The Nomada Market is one of the biggest alternative fair in Spain. It has seen more than 800 artists till now and each one of the last fairs has been visited by over 20.000 people.

You can also follow the fair on its facebook page, or twitter.

The next date is 1st to 3rd of  October, in Madrid. I’m already dreaming to be there!

Take a look at this video guys. I’m drooling on the keybord. Seriously.

ItalianoIl Nomada Market è nato nel 2005 con l’intento di riunire artisti indipendenti da tutto il mondo.

img  Upcoming events: Nomada Market  (Madrid)

E ‘un luogo dove artisti, creativi e piccoli brands indipendenti possono mostrare e vendere le proprie creazioni, così come incontrarsi, condividere e conoscersi!

Il Nomada Market è uno delle più grandi fiere alternative in Spagna. Ad oggi  visto più di 800 artisti e ciascuna delle fiere passate è stata visitata da oltre 20.000 persone.

Potete anche seguire la fiera sulla sua pagina facebook, o su twitter.

Il prossimo appuntamento è dal 1 al 3 ottobre, a Madrid. Sto già sognando di esser lì!

Date un’occhiata a questo video. Sto sbavando sulla tastiera. Seriamente.

Upcoming events: ORIGIN craft fair (London)

EnglishOrigin is an annual showcase of original contemporary craft, bringing together 220 of the most innovative UK and international makers for 1 week. It offers a rare chance to buy directly from the makers and meet them face to face.”

The fair is from 23rd to 29th of September 2010 at Old Spitalfields Market (London). Take a look at the fabulous list of exhibitors. Uoah!

And the official site www.originuk.org, for all the infos.

Original  Upcoming events: ORIGIN craft fair (London)

There’s another event that designers can’t miss, it’s the multi-faceted design event  TENT London, 23-26 September 2010.

If you’ll be there, know that I’d love to see some pics of these events taken by you! If you want you can send them to info [at] imaginativebloom [dot] com!

Italiano“Origin è una vetrina annuale di artigianato originale contemporaneo, che riunisce 220 tra i più innovativi artisti internazionali e del Regno Unito, per 1 settimana. L’evento offre una rara opportunità di acquistare direttamente dai produttori e incontrarli faccia a faccia “.

La fiera è dal 23 al 29 settembre 2010 a Old Spitalfields Market (Londra). Date un’occhiata alla lista dei favolosi espositori. Uoah!

Visitate il sito ufficiale www.originuk.org, per tutte le altre info.
Original  Upcoming events: ORIGIN craft fair (London)

C’è un altro evento che i designers non possono mancare, è il poliedrico evento di design TENT London, 23-26 settembre 2010.

Se ci sarete, sappiate che mi piacerebbe vedere delle foto di questi eventi scattate da voi! Se volete potete inviarle a info [at] imaginativebloom [dot] com!

Related Posts with Thumbnails